Troll, Fake, Hate

Una storia ragionata dell'odio online

Adesso studiamo l’odio. Ridendo.
La parola dell’anno secondo l’Oxford Dictionary è “post-truth”: ovvero “la condizione in cui, discutendo un fatto o una notizia, la verità viene considerata una questione di secondaria importanza”. E lo possiamo constatare: letteralmente sotto i nostri occhi, dentro alle nostre mani, dai nostri telefonini, si sono insinuati sottilmente nella nostra vita miasmi d’odio, violenza, stupidità e bugia, che invadono il nostro quotidiano a ogni ora.
Vogliamo capire come funziona il meccanismo. Mostrarlo, sotto forma di sketch, in modo scientifico, analitico, perché questo racconto serva a tutti. Nonostante la gravità del tema, la Dual Band si impegna fin d’ora a renderlo uno spettacolo comico. (Speriamo di riuscirci.) 

In musica, naturalmente.