L'ultimo anno di Mozart

Concerto-racconto a cura di Mario Borciani con la Dual Band

1829: la vedova di Mozart, ritiratasi a Salisburgo, riceve la visita di un musicista ed editore inglese, Vincent Novello, cui racconta molti particolari della vita di suo marito, morto quasi quarant'anni prima.

La Dual Band ricostruisce, in forma teatrale, questo colloquio, soffermandosi sull'ultimo anno di Mozart, l'anno disperato delle sue peggiori difficoltà economiche, l'anno glorioso del Flauto magico, della grande musica sacra, dall'Ave verum al Requiem, l'anno che si concluse con quella che un celebre critico definisce "la più grande sciagura nella storia della musica": la sua morte, avvenuta il 5 dicembre 1791.

Alle scene parlate, cui faranno anche da supporto stralci di lettere di Mozart scritte nell'ultimo anno, si alterneranno, nell'esecuzione dal vivo della Dual Band, alcuni dei capolavori che videro la luce in quel fatale 1791: un Quintetto e un'Aria del Flauto magico, la Fantasia in re minore per pianoforte, il Lacrymosa dal Requiem.